domenica, novembre 24, 2013

"In to My Art ",my dress collection!


Vi presento il mio nuovo progetto In to My Art, abiti e magliette .
Sono quadri e poesie rilavorati per valorizzare abiti e magliette che indosso nel programma televisivo " Se Ci Sei Fatti Vedere" ( www.seciseifattivedere.it)


Fatemi sapere la vostra!
Suggerimenti, idee, critiche … ho bisogno di voi per questa linea.

Grazie !

Potete scrivermi qui oppure a info@matildecalamai.net




Quadro usato per l'abitino.


Quadro usato per la t-shirt












lunedì, novembre 18, 2013

domenica, novembre 17, 2013

In The City_ Se ci sei fatti vedere

TORNA IL PROGRAMMA PIU' SEGUITO DI PISTOIA, SE CI SEI FATTI VEDERE!

Vi abbiamo lasciato quest'estate e ora torniamo con la versione invernale per raccontarvi la nostra città.

Se ci sei… FATTI VEDERE!

Il programma che vi porta alla scoperta delle iniziative provinciali, pubbliche e private, vissute attraverso le immagini e le opinioni di chi le vive!

Un unico grande evento pubblico creato in tv! Gli eventi, le persone, i personaggi della nostra Provincia. Con le e loro idee, le loro opinioni, i loro pensieri… LA NOSTRA REALTA’!

TU, LA TUA CITTA’, LA TUA SOCIETA’!

Hai creato un video/foto di un tuo evento/performance/momento della tua vita?

Allora scrivici! info@seciseifattivedere.it

http://www.youtube.com/watch?v=zHZf3nTW9Pg#t=24



mercoledì, novembre 13, 2013

Curare la vitiligine




La terapia della vitiligine: un approccio proporzionato all’attività clinica della malattia


La vitiligine è una malattia caratterizzata dalla formazione di chiazze ipo-acromiche della cute dovute alla focale scomparsa dei melanociti epidermici.
In base alla modalità di distribuzione e all’estensione delle lesioni vengono distinte le seguenti forme di vitiligine:
  • Generalizzata (è la forma di più comune osservazione e colpisce bilateralmente più distretti cutanei con caratteristiche di simmetricità).
  • Acrofaciale (caratterizzata dall’interessamento preminente del volto, soprattutto nelle regioni periorifiziali, e delle estremità più distali degli arti).
  • Localizzata (colpisce una/due regioni del corpo).
  • Segmentale (con lesioni confinate ad una metà del volto, del tronco o a un dermatomero).
  • Seborroica (localizzata principalmente nelle aree seborroiche, in particolare del volto).

La vitiligine generalizzata colpisce circa l’1% della popolazione mondiale senza significative differenze di sesso o razza.
La  vitiligine generalizzata  è un disordine cutaneo in cui l’ipotesi patogenetica autoimmune è la più accreditata. La reazione immune verso un antigene ancora non univocamente identificato, innesca un processo apoptosico del melanocita che lo conduce alla morte cellulare. L’andamento clinico della vitiliginedifferisce alquanto dalle comuni malattie autoimmunitarie, sotto il profilo della progressione clinica. Infatti nella vitiligine si assiste  a periodi di peggioramento, periodi di stazionarietà ed addirittura a momenti in cui si ha ripigmentazione anche spontanea, comportamento questo che la assimila in parte alla alopecia areata.
Sia la prima chiazza che i periodi di peggioramento sono spesso indotti da traumi, fisici o relazionali, indotti da farmaci o squilibri ormonali. La progressione può essere delle più varie così come le sedi cutanee colpite, anche se le maggiormente coinvolte dall’inizio risultano essere il volto e le mani.
I periodi di quiescenza possono essere lunghi anche anni mentre i periodi di peggioramento non superano quasi mai pochi mesi (anche senza terapia).

martedì, novembre 12, 2013

Dolce mio Assenzio_ Amare riflessioni di Nedo Soldaini


Durante l'incontro letterario dell'Associazione Sguardo e Sogno ho avuto il piacere di rincontrare e conoscere meglio Nedo Soldaini, poeta e scrittore toscano che mi ha regalato la sua ultima fatica letteraria  " Dolce mio Assenzio"  e che ho letteralmente divorato.

Il tao della poesia, la definirei così questa raccolta, poiché la prima parte è scura, inquieta, dolorosa; porta con sé il disgusto nei confronti del mondo, della vita,  mentre la seconda è luminosa, ricca di colori e parla di cieli di azzurro acceso, del canto invisibile dell'allodole, dell'argento leggero della luna: in altre parole alla fine  lo scrittore si abbandona all'Amore.







Affascinante è viaggiare insieme all'emozioni del poeta partendo dal dolore

"Cammino a caso con passo stanco
Sotto cieli diversi
La porpora muore lontano
la vista l'orizzonte son svaniti."

passando dalla disperata solitudine 

"Io sono passato, tutto è oltre
Io sono un'ombra
Io son il geme
Di un abbandono…"

fino ad arrivare ai giardini del sole

"… Canterò gli uccelli bianchi
nelle acque blu del cielo,
le nubi che schiumano in quel mare…"


Una silloge che scorre e va verso la luce.

Sicuramente da leggere.









Nedo Soldaini è nato a Empoli e vive a Viareggio. Laureato in Scienze del Turismo, ha pubblicato le raccolte poetiche: Riva Paradiso (1984), L’uomo di gesso (1987), Castore e Polluce (1995), Navigazione del cigno (1996), Aurora Boreale (1998), Un dio futuro (2001),Lunario di poesia (2002), Un niente perfetto (2008), Dolce mio assenzio (2012).
In prosa: Sequenze allo specchio (1991), Desaparecido (2000). Ha vinto diversi concorsi di poesia e narrativa ed è stato tradotto in lingua inglese e francese. Dirige un laboratorio di poesia e scrittura creativa.

hanno detto di lui:


" Nedo Soldaini coglie in ogni fonte riflessiva le rifrazioni del pensiero e delle emozioni e ce le porge con estrema sincerità da vero poeta a tutto tondo."

.Mario Luzi 1996

" Così pazzo e coraggioso da amare profondamente la fatica dello scrivere" 

.Oriana Fallaci 1991


lunedì, novembre 11, 2013

Kisa è ora su soundcloud

Buongiorno,
oggi voglio regalarvi della mia musica!
KISA è ora su soundcloud e potete ascoltarla per intero.
Ho realizzato l'album FREE ZONE perchè desideravo delle note rilassanti che accompagnassero i miei pensieri mentre scrivevo, così mi sono data da fare e ho messo insieme dei suoni.

Buon ascolto!

P.S.: In questa musica ho inserito anche la mia voce :)

sabato, novembre 09, 2013

Cacciatori, bestie umane.

Care bestie umane,
vi scrivo perché stamattina mi sono svegliata con il rumore dei vostri spari e visto che per qualche ragione anche voi sembra che abbiate un cervello credo che possiate capire o almeno intuire alcuni dati di fatto: 

Chi caccia lo considera uno sport nobile che avviene a contatto con la natura. 
E’ assurdo che uccidere con fucili di precisione animali inermi che non possono difendersi sia considerato uno “svago”, poiché è solo un’attività violenta fondata sulla sofferenza e sulla morte, che in molti casi si rivela particolarmente atroce.

 Gli stessi cacciatori ammettono che circa la metà degli animali non muore subito ma fugge in preda a grandi dolori. 
Molti soffrono pene strazianti imprigionati nelle trappole per ore e giorni, fino a quando muoiono di sete o di stenti.

Spesso anche i cani da caccia vengono uccisi per errore degli stessi cacciatori e solitamente vengono addirittura detenuti in condizioni di reclusione molto discutibili, per la maggior parte del tempo restano rinchiusi in box di dimensioni limitate affinchè siano “eccitati” durante la battuta di caccia, che diventa per loro l’unico momento in cui possono correre, annusare e soddisfare le loro esigenze etologiche.

Altri effetti collaterali della caccia sono la morte di moltissimi animali domestici colpiti dalle pallottole vaganti ma anche di esseri umani, tra cui escursionisti, cercatori di funghi o persone che stanno semplicemente nel loro orto o in prossimità della loro casa.

Inoltre nonostante i cacciatori amino definirsi ambientalisti, ogni anno vengono riversate sul territorio diverse tonnellate di velenosissimo piombo. L’accumulo di notevoli quantità di pallini di piombo sul fondo di laghi, stagni e acquitrini provoca negli animali una grave intossicazione, il saturnismo.


Perciò seguendo il semplice e conosciuto comandamento : “Non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te" io vi auguro di ricevere e provare ciò che fate nel giorno di caccia:

Tortura, dolori atroci, detenzione in luoghi squallidi e scomodi ma non vi auguro la morte bensì di ripetere ogni volta questa "nobile" esperienza.

Perciò Buona caccia a tutti !


P.S: a me non importa se avete la mentalità limitata o se siete semplicemente stupidi, io lotto per avere un mondo migliore di questo e partire con il cambiare l'Abc  mi sembra il minimo! 
Ma perché lo fate? Vi sentite più uomini? Ma perché non iniziate a esserlo nella vita prendendo decisioni anziché tirare fuori un fucile e sparare a prede facili e disarmate? Fate un bell'incontro fra di voi e provate ad ammazzarvi a vicenda, non facevano così i gladiatori? Torna a casa il più furbo, il più forte o il più imbecille non importa basta che la fate finita con uccidere esseri indifesi.
Non vorrei essere nei panni di un nuovo messia o di un qualsiasi Dio poiché ci vorrebbe un bel "reset alluvione" per spazzare via tutto e ricominciare da capo.
Allora, forse ...









giovedì, novembre 07, 2013

mercoledì, novembre 06, 2013

Paola Lucarini nome importante tra i letterati e non solo.

Paola Lucarini nome importante tra i letterati e non solo e Firenze ha la fortuna di averla adottata.
Una bellissima donna impegnata e devota alla cultura ma soprattutto una poetessa straordinaria.
L'ho incontrata anno scorso e da allora le sono molto vicina, per me è una maestra, una guida e fonte d'ispirazione.
Sono iscritta alla sua associazione culturale "Sguardo e Sogno" dove ogni mese, grazie ai vari appuntamenti, si possono incontrare scrittori, pittori, poeti e persone con un'unica passione: la letteratura.

A questi incontri, che si svolgono in stanze grandiose o di Palazzo Medici Riccardi o di Palazzo Panciatichi, si presentano libri,  si leggono poesie o capitoli di narrativa per poi commentare; un' ottima occasione per veri scambi culturali.
L'11 novembre, per esempio, presenterò in anteprima le mie nuove poesie e chiederò consigli e pareri ai grandi esperti e agli invitati prima di proporle a un editore.
Non sarò la sola a leggere in versi,  ecco la lista dei poeti e dei musicisti, sì, perchè la poesia è dolcemente intervallata e a volte accompagnata da maestri della musica ogni volta differenti.




Paola è annoverata tra i grandi poeti del nostro secolo,  tantochè un' importante Università di Milano propone nelle aule la sua poesia e gli studenti possono preparare addirittura la tesi sui testi della Lucarini.
Recentemente, inoltre, il professore e critico letterario Luigi Fontanella le ha dedicato un notevole articolo pubblicato  su " America Oggi- Repubblica " ( New York)
America Oggi- Repubblica, New York 2013




Grazie al lavoro, alla tenacia e alla passione per la letteratura potrei concludere scrivendo che con Paola Lucarini possiamo benissimo sfatare il luogo comune: " le donne belle sono stupide."




Con il Prof. Luigi fontanella alla  State University of New York_ Stony Brook, marzo 2013
Durante il mio soggiorno a New York sono andata all' Università di Stony Brook per conoscere il Prof. Fontanella, persona straordinaria e molto disponibile.



Biografia Paola Lucarini


Nata ad Ancona, da anni è “divenuta”fiorentina. Vissuta in un ambiente di letterati, ad appena diciotto anni fu invitata a presentare la poesia italiana in Spagna. Vasto è l’elenco delle sue attività in campo culturale. Un esempio importante è la lunga serie di interviste realizzate per la rivista “Firme nostre” di Antonio De Lorenzo che l’ha portata in contatto con prestigiosi scrittori italiani quali  Betocchi, Bigongiari, Bo, Caproni, Guidacci, Levi, Luzi, Ruffato, Spaziani e molti altri. Queste interviste, delle quali conserva i nastri, rappresentano un archivio insostituibile per la cultura della nostra epoca.

Paola Lucarini è saggista, operatrice culturale, collaboratrice di molte riviste letterarie e case editrici. È Presidente dell’Associazione UCAI (Unione Cattolica Artisti Italiani, sez. Firenze), è membro del Direttivo del PEN Club Italiano (associazione impegnata per la libertà di stampa e di parola nei Paesi non democratici), è membro del Direttivo dell’Associazione “Segni e Tempi” da lei fondata con Mario Luzi. È presidente di molti premi letterari, alcuni dei quali rivolti in particolare ai giovani.

Ha recitato in teatro, portando sulla scena testi poetici che spaziavano dal Rinascimento al ‘900. Sono state composte musiche su vari suoi testi poetici dal Maestro Marco D’Avola e dal Maestro Piero Grazzini. Sue poesie sono state tradotte in inglese, francese, spagnolo, coreano, giapponese, russo e sono state inserite in antologie sia italiane che straniere. Ha rappresentato ufficialmente la poesia italiana in convegni internazionali.

Ha ottenuto importanti riconoscimenti dalla critica e dal pubblico. Ha vinto prestigiosi premi letterari tra i quali Tarquinia Cardarelli, Eugenio Montale, Barbi Colombini, Silvia Marina, Ceppo, Presidente della Repubblica, Tagliacozzo, Circe Sabaudia, Penne, Camaiore, quest’ultimo ricevuto per l’ultima opera “Alla vita” (Masso delle Fate, 2007).

Ha scritto :

Seme di ulivo, Città di Vita, 1981
Dei fuochi la neve ardente, Hellas, 1989
Fiori dallo stagno di inchiostro, Lacaita, 1985
Dal rogo al melograno, Hellas, 1989, Passigli, 1992
Vita inconoscibile tu infiori, Tacchi Editore, 1992
La parola verso il segno il segno verso la parola, libro d’arte in collaborazione con Artemisia Viscoli, 1993
La casa dei quattro eventi, Nuova Compagnia Editrice, 1994
Il pozzo la rocca, Ed. Cantagalli, 1996
Un cuore cucciolo, Minimum 32, libro d’artista, Morgana Edizioni, 2001
Un incendio verso il mare, Marsilio Editore, 2002
Alla Vita, Masso delle Fate, 2007
Per visione d'anima, Landolfi Editore, 2013





martedì, novembre 05, 2013

Firenze_ Ventunesima edizione di "Tutto Sposi"




Si è conclusa ieri la 21esima edizione di "Tutto Sposi 2013 New Wedding Experience" alla Fortezza da Basso - Padiglione Spadolini di Firenze.






 Erano presenti oltre 150 espositori alla fiera dedicata al wedding,che ormai si configura come la vetrina più rappresentativa dedicata al mondo degli sposi del Centro-Nord Italia, sia a livello economico che di pubblico.
 Per celebrare al meglio il “grande giorno” sono stati coinvolti i principali operatori del settore e diverse new-entries: stilisti, catering, abiti da cerimonia, agenzie di viaggi, agenzie immobiliari, alberghi, complementi d’arredo, articoli da regalo, autonoleggi, bomboniere, centri estetici, parrucchieri, confetti, corredi, fioristi, fotografi, intrattenimento, liste di nozze, pasticceri, ristoranti, tipografie, ville, wedding planner e altro ancora. "La grande fiducia che riponiamo in questa manifestazione ci ha permesso di andare avanti nonostante le statistiche degli ultimi anni non fossero proprio incoraggianti - ha affermato Flavia Paoletti di Tutto Sposi -. Detto questo, se da un lato le numerose indagini mettono in luce una realtà che vede un trend decrescente dei matrimoni derivante in prima linea dalla contrazione dei consumi, è anche vero che si impennano gli indici di chi convola a seconde nozze in età relativamente più adulta. Edizione dopo edizione, dal ‘92 ad adesso, è stato interessante osservare - sia a livello socio-demografico per il centro-nord Italia, che culturale , come il nostro target di riferimento sia virato sostanzialmente, passando da un profilo di coppia di età compresa tra i 24 ed i 35 ad un segmento formato da coppie più mature con un’età media compresa tra i 36 ed i 46 anni. Al di là delle tendenze e dei numeri, quello che conta per noi è che le coppie – indipendentemente dall’età anagrafica - possano realizzare il loro sogno costruendo nel migliore dei modi un matrimonio perfetto. Noi in questo sogno non abbiamo mai smesso di credere, e ce la metteremo tutta affinché Tutto Sposi ringiovanisca anno dopo anno".
  Fulcro della manifestazione come sempre è stato il ricco carnet di eventi, tra i quali sfilate di moda sposa con i top brand del momento, workshop dimostrativi, showcase musicali, premiazioni e momenti golosi con alcuni food stylist provenienti da tutta Italia.
 Confermato inoltre “Un Volto da Modella”, il concorso – quest’anno alla sua terza edizione – che ha eletto alcune finaliste; la vincitrice diventerà la nuova testimonial ufficiale della fiera per l’anno 2014 (regolamento ed iscrizioni sul sito www.tuttosposifirenze.it).
 E dulcis in fundo una “chicca” per il gentil sesso: padrino della manifestazione è stato l’attore Roberto Farnesi, presente ieri, lunedì 4 Novembre, alla finalissima del concorso “Un Volto da Modella”.

lunedì, novembre 04, 2013

sabato, novembre 02, 2013

Prestiti e Mutui

In un momento così delicato e disastroso è meglio informarsi sul mondo bancario ...


FREE ZONE _ music

Matilde Calamai: Free Zone
Musiche che ho composto per scrivere.

Caos di Emozioni_music

Oliver Bruno Lapio & Matilde Calamai: Caos Di Emozioni
Le mie poesie in musica.

E-book

Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu. Un e-book divertente